Gastone Novelli

Scritti ’43-’68

25,00 21,25

La più ampia selezione di scritti dell’artista pubblicata finora. Lettere, appunti, interviste, manifesti, racconti, ricordi e poesie – in gran parte inediti – che attraversano, insieme all’opera di Novelli, la storia artistica e politica dell’Italia dagli anni Quaranta ai Sessanta del Novecento. Dalla Resistenza alla prigionia romana, dai viaggi in Brasile e in Grecia, agli ambienti dell’avanguardia parigina (dove Novelli conosce Hans Arp, Man Ray e Tristan Tzara, ma anche Georges Bataille e Samuel Beckett) e italiana (Afro, Corrado Cagli, Pietro Consagra, Elio Pagliarani, Toti Scialoja, Giulio Turcato ed Emilio Villa). Un racconto senza filtri, dalle parole di uno degli artisti italiani che più ha vissuto la tensione tra modernità e sperimentazione linguistica.

A cura di Paola Bonani

Pittore, scultore, scrittore e intellettuale d’avanguardia Gastone Novelli (Vienna,1925 – Milano, 1968) è stato uno dei più importanti artisti del secondo dopoguerra italiano. Tra i fondatori delle riviste L’esperienza moderna (1957) e Grammatica (1964), sue opere sono parte delle collezioni dei più prestigiosi musei del mondo, dal MoMA di New York al British Museum di Londra.

 

  • 12×20
  • 308 + 10 post-cards
  • Italian
  • 2019
  • 978-88-8056-058-6